Follow by Email

13/10/13

Un uomo senza sogni è un uomo senza futuro...


Moby Dick (clicca qui se vuoi ascoltare la canzone), dei Banco (Banco del Mutuo Soccorso il nome completo del gruppo), è una delle canzoni che amo di più in assoluto.

Una canzone dolce, dolcissima, ed allo stesso tempo ricca di significati profondi. 
Racconta del viaggio della balena, Moby Dick appunto, costellato di insidie e pericoli, ma al tempo stesso in grado di riservare alla protagonista inaspettate sorprese.

Si tratta di un inno ed un incitamento a non smettere mai di sognare e di cercare di guardare al di là dei muri all'apparenza invalicabili, che molto spesso, la società in cui viviamo, ci mette davanti.

Vista l'attuale situazione di forte depressione sociale ed economica che molte persone da alcuni anni sono costrette a vivere qui in Italia, e non per colpa loro, mi auguro che il messaggio di questa stupenda canzone-poesia venga preso ad esempio e seguito da quante più persone possibile.

Ciascuno di noi ha il diritto e il dovere di ricercare con tutti i mezzi a propria disposizione e tutte le forze di cui dispone, le migliori condizioni di vita per se stesso ed i propri cari. 

Ogni persona ha dei sogni che vorrebbe realizzare ed è giusto che ci provi, ogni essere umano, per quanto pragmatico e realista possa essere, insegue un sogno.

Un uomo senza sogni è un uomo morto dentro, un uomo senza sogni è un uomo senza futuro.
Ognuno danzi sopra la propria stella marina e cerchi la sua rotta seguendo le stelle...

2 commenti:

  1. ...le migliori condizioni di vita...dipendono molto da come vogliamo vederle e/o siamo in grado di vedere...per me si e' perso il valore delle cose, non gira tuttto intorno all'economia, al denaro, allo politica, ai massimi sistemi....oggi l'insoddisfazione regna sovrana e questo secondo me oscura le cose belle e grandi della vita che per assurdo sono proprio le piu' piccole....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fa una piega quanto dici, purtroppo la società occidentale odierna, basata sui consumi e sulla creazione di denaro dal nulla a vantaggio di pochi, ha imposto come fulcro di tutto il denaro, senza il quale non puoi fare nulla. Almeno questo è quello che vorrebbero farci credere...

      Elimina